Il non-tempo di Peppino

E il suo modo di vivere è il più pirotecnico: è quel modo di vivere del tempo, che a noi è concesso per breve e tardi tempo, ma non è lo stesso tempo, è quel tempo giustappunto necessario per destabilizzare quell’equilibrio ammuffito di ordine di tempo che non produce più nulla.  A noi questo è […]

Iperbole

Pegaso è il suo nome. Bianco con criniera morbida e fluente, occhi di fuga, zampe di libertà per assalti, coda in slancio. Sui cieli e sui mari calpesta nuvole e onde con il vento contrario – ventimila leghe sotto il mare. In fuga dal destino degli uomini bianchi pallidi ingrati, inscrive la sfera di cielo […]

Un altro Natale

Era l’alba di un giorno di dicembre ed io cantavo con la rapidità della mia memoria, riaccesi gli occhi e battevo i denti per le incerte foglie morte, guardavo i borghi lamentosi del paese, vedevo moribondi e straccioni, immigrati ammucchiati su navi sempre in transito, un crocifisso spiccava il volo, i pastori si radunavano in […]

La sacerdotessa

Era un giorno di festa. Un gruppo di forestieri all’improvviso irruppe nella piazza del paese gremita di gente e di bancarelle di scapece; gridarono: “Siamo noi gli onesti, noi, solo noi.”  Una donna spilungona, corvessa, alta e sottile come una matita staedtler, vestita di rosso con il cappello di guerrigliera, sputò: “Chi siete, da dove venite, […]

Le stelle di Hack

La conobbi fra le pagine dei suoi libri e m‘innamorai delle sue stelle. Margherita era donna di geometrie lunari, straordinariamente scienziata. Mi è sempre piaciuta questa donna onesta, che ha conseguito risultati importanti in ambito scientifico grazie alla sua tenacia, pazienza e capacità di ricerca. In astronomia il progresso della conoscenza è stato straordinario. Abbiamo, […]

Le damigelle del Risorgimento

Questa è la storia di due damigelle che in un piccolo paese del Salento si inventarono di essere maestrine; ma il Risorgimento storico non c’entra, anzi è qualcosa d’altro che non svelo, ma lascio alla libera interpretazione dei lettori: di coloro che leggeranno per fare degli accostamenti oppure di coloro che leggeranno soltanto per il […]

La puttana te nunnata secondo Camillo

Nel mese di agosto le mie frequentazione al Bar della piazza Garibaldi sono giornaliere, intorno alle ore otto, di primo mattino, con il sole in picchiata che non scoraggia i soliti pettegoli, tuttologi, incompetenti di politica e di tante altre cose. Sempre i soliti a disquisire, a urlare qualche bestemmia che colpisce la chiesa matrice, […]

Così tanto per dire (?)

Era il periodo del solleone. Il sole si arrampicava fin sopra i capelli e arroventava il corpo nell’acciaieria del Sud. Lo Ionio ansimava scirocco, il ghiaccio scarseggiava, i climatizzatori non funzionavano, l’energia elettrica era erogata al minimo. Il paese sudava, la gente mormorava e minacciava rivolta. [Questa storia non è una storia, se lo fosse […]

Il principe dei fiori e dell’invidia

Il giovane principe in qualche modo era simpatico agli uccelli. Lo avevano visto spesso nei giardini, ballare come un elfo dietro le foglie fluttuanti, o accovacciato all’incavo di un vecchio ulivo. Era invidiato da tutti anche dagli dei, almeno così credeva. Così tutti gli uccelli gli svolazzarono ripetutamente, sfiorandogli le guance con il becco, il […]

Arrembaggi

Arrembaggi è un estremo tentativo di capire qualcosa della nostra società, del nostro modo di essere. Un rapporto diretto tra la realtà e l’Io del poeta. Franco Fortini diceva che il poeta ‘avvelena i pozzi’, vale a dire insinua dubbi allo scopo di aggiustare qualcosa, rimediare una normalità, riprendere un equilibrio. Ci riuscirà? I tempi […]