Eccomi in un ritardo di gente:

di giorno non posso uscire,

non c’è nessun Dio che mi raccolga.

Dinanzi alla catastrofe del tempo

in argumentium e silentio

sia lode del fiorir morte.

 

(Visited 3 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *