Il bello ritornava nelle note di una canzone

che dei giorni andati era sussulto di giovinezza

così nel rituale di un solito e nero caffè

un poeta forestiero che pareva nomade

vendeva per quattro soldi versi d’amore

agli astanti stupidi e noiosi

che ridevano e rastrellavano versi.

 

 

 

 

(Visited 13 times, 1 visits today)