Giorni inattesi
a destare occhi insostenibili
– dormienti –
nelle terre rare del sogno
che dell’albero di melograno
sono diversione
 
i frutti che appaiono
in simulazioni di incertezza
acerbi
già sono al limitare di vita
e io incapace a vivermi
abbraccio dispersioni
(Visited 19 times, 1 visits today)