Sciosciu, trasandato, senza alcuna cura per sé stesso e per le cose: dhru masculu ete nu sciosciu. Il termine potrebbe derivare dal greco sùeios’ (maiale). Al femminile  scioscia, plurale sciosci. Questo lemma come tanti altri vive ormai nel passato della lingua parlata, le nuove generazioni non ne conoscono l’esistenza. Poche le persone che ancora oggi lo utilizzano, viene preferito a trascuratu (trascurato).

 

 

(Visited 18 times, 1 visits today)