Nàna, Nàna,  come la festa ogni altro giorno della settimana, vale a dire, ogni giorno è festa.  Uttisciana, dal latino cottidiana, le cose di ogni giorno. Nàna è è un diminutivo di Cosinàna, quest’ultimo derivante dalla contrazione di Cosima e Damiana.

Il proverbio indica l’indole di una persona a considerare come giorno di festa ogni giorno della settimana, per cui è considerata poco incline ai lavori, dedita alle cose futili, al divertimento. Un modo di dire simpatico che nella lingua dialettale del Salento mette a posto tutti i tasselli comportamentali delle persone creando un mosaico variegato di situazioni e specificità caratteriali.

19/06/2024

MODI DI DIRE – vai all’elenco

(Visited 63 times, 1 visits today)