Mare vedi e fuggi, caverna vedi ed entra. Il proverbio trasmette la sicurezza della terra ferma contro le insidie del mare. Il mare è simile a un bambino capriccioso. Mai fidarsi ciecamente. Meglio la terra, la casa (caverna). Ad avvalorare il monito del proverbio vi è anche la leggenda che vuole che il giorno di ferragosto dedicato alla Madonna dell’Assunta, morisse annegato qualcuno nelle acque del mare. Pare che sia proprio la Madonna a chiedere questo sacrificio, chissà per quali scopi, forse per un fatto eclatante accaduto tanti, tanti anni fa. Leggenda e religiosità si fondono per dare una spiegazione ai fatti spiacevoli che la vita riserva. In questo caso si è preferito ‘incolpare’ la Madonna, tuttavia potrebbe essere inteso l’annegamento di qualcuno come una preferenza divina nei confronti dello sfortunato. Qualcuno ancora oggi osserva la regola di non fare il bagno il giorno della Madonna dell’Assunta, meglio evitare, anche in aderenza al detto non è vero, ma ci credo.

Statua della Madonna della Lizza (Alezio)
(Visited 13 times, 1 visits today)