Nel dialetto tugliese il termine percalla sta a denotare una persona poco affidabile, nonostante l’accostamento del termine è dato al particolare tessuto di percalle   (particolarmente pregiato);  dovrebbe avere quindi una valenza positiva, invece è usato in senso opposto al suo significato. In uso dialettale si dice altra percalla, ete nu percalla, per apostrofare la persona non degna di stima e di considerazione. Un intercalare simpatico che non è sanzionatorio di moralismo, ma un modo di dire per dare un ritratto particolare di una persona che è fuori dai normali canoni, istrionica, divertente, irriverente.

16/07/2023

(Visited 158 times, 2 visits today)