Etimologicamente deriva da cacare e nitu (nido). Il significato in italiano è l’ultimo nato, l’uccello più piccolo della nidiata. In senso figurato nel linguaggio dilettale sta a significare un bambino che si dà delle arie ‘guardalu dhru cacanitu quante arie se tave‘.

 

(Visited 21 times, 1 visits today)