Esclamazione di compiacimento: benatica quantu t’hai fattu? (Che Dio ti benedica! sei cresciuto bene!) Per estensione, è un’invocazione di bene per qualcuno o qualcosa.

Dio è dappertutto nel linguaggio dialettale, anche nelle imprecazioni. Nel dialetto salentino è quasi un’ossessione nel bene e nel male. Lo si utilizza con disinvoltura rasentando a volte la blasfemia; tuttavia, la devozione verso Dio è ben salda.

 

05/10/2022

(Visited 11 times, 1 visits today)