Aggiu ddrafriscatu, come dire ‘mi sono liberato di qualcosa che mi opprimeva’,  ‘sono tornato a vivere in pace’, ‘sto bene’.  Questo modo di dire non è più molto in uso nel linguaggio dialettale tugliese, un po’ alla volta si sta perdendo in altre modismi. Un tempo era sulla bocca di tutti, valeva anche forma linguistica per esprimere la fine di un’agonia: ‘il morto ave ddrafriscatu‘, si è liberato dalla sofferenza, ora riposa in pace. Indubbiamente, in aderenza al passato il suo significato era conforme, giacché la vita si esprimeva in durezza, mentre oggi lo è molto meno, più tranquilla, agiata.

Nella forma sostantivale ddrafriscata sta a significare la stagione autunnale caratterizzata da un’aria dolce, fresca. Spattamu la ddrafriscata, quandu vene la ddrafriscata, è meju cu facimu alla ddrafriscata.

(Visited 72 times, 1 visits today)