Stava bene, Carlo, aveva buona cera: la sua fama era ormai completamente fatta: i contadini gli volevano bene perché non aveva ombra di superbia; accarezzava i bambini, non andava mai all’osteria, e, d’altra parte, ispirava fiducia per la sua moralità. Eccelleva soprattutto nella cura dei catarri e delle malattie di petto. Carlo, infatti, avendo sempre timore d’ammazzare i clienti, non prescriveva quasi mai altro che pozioni calmanti, e di quando in quando degli emetici; un pediluvio o salassi. La chirurgia del resto non lo spaventava affatto: salassava la gente abbondantemente, come cavalli, ed estraeva i denti con mano di ferro.

(Gustave Flaubert, I sogni di Emma, da Madame Bovary, 1856)

madame bovary

(Visited 18 times, 1 visits today)