Gli “Amici della Biblioteca” hanno programmato per l’anno 2012 una serie di incontri Allo scoperto con autori salentini d’oggi.

Gli autori invitati dovranno raccontarsi, scoprirsi, far comprendere il senso della loro operatività. L’iniziativa volge nell’intento di promuovere e valorizzare le opere presenti nella Sezione degli Autori salentini contemporanei, che  con un patrimonio librario di oltre seimila opere è unica nel suo genere, disponibile anche online. Buone occasioni d’incontro, cordiali, semplici  per esplorare il mondo della scrittura e di coloro che ne fanno uso per consegnarci opere di qualità.

Il primo appuntamento è per domenica 12 febbraio 2012, ore 19,00, presso la Biblioteca comunale di Tuglie (via Risorgimento).

Sotto la lente uno studioso noto, critico letterario, dantista, saggista, autore: il Professore Luigi Scorrano,  allievo di Aldo Vallone.


La produzione letteraria di Scorrano è ampia. I suoi interessi di studio riguardano la “presenza” di Dante nella letteratura italiana del Novecento, ma anche, in senso generale, l’interpretazione di Dante attraverso le tradizionali Lecturae Dantis. Collabora a importanti riviste di critica letteraria (L’Alighieri, Otto/Novecento, Studi Rinascimentali e altre). Nel 2011 ha curato la ristampa del romanzo “Pricò” di Cesare Giulio  Viola, Lupo editore.

Scorrano sarà pungolato a “rivelarsi” attraverso le domande di Elio Ria.

All’appuntamento parteciperanno gli attori Antonio Calò e Michele Bovino, e il gruppo musicale degli Amistade.

(Visited 31 times, 1 visits today)