Inferno è il termine con il quale in ambito religioso, si indica il luogo metafisico (o fisico) che attende, dopo la morte, le anime (o i corpi) degli uomini che hanno rifiutato Dio scegliendo in vita il male ed il peccato. Più propriamente, il termine “Inferno” deriva dal latino “infernus”, cioè “posto in basso”, “inferiore”, ed è quindi sinonimo di “inferus”; tuttavia, la parola “inferno” è da riferirsi solo al concetto delle tre grandi religioni monoteistiche, mentre la parola “inferi” si può, più ampiamente, riferire a tutte le altre culture pagane antiche e moderne.

(da Wikipedia)

Immagini di un possibile inferno.

Dell’infermo mi appresto a studiare ogni cosa per imparare come bruciarmi meglio. In quelle fiamme dorate sempre in vita le cose oscure finalmente avranno luce. E sarà possibile capire. Nella moltitudine delle fiamme l’astuzia del diavolo non avrà più fortuna e cadranno le sue corna. Si potranno leggere le versioni di tutti i libri e nessuno indicherà l’indice. Luce di fuoco che arde: l’ambizioso non avrà carriera, l’usuraio odierà il tasso di intensità di luce, il filosofo si arrogherà il diritto all’impunità avendo già dato in passato. Ognuno avrà il suo inferno.

(Visited 31 times, 1 visits today)