Succede che un filosofo approda alla nostra piccola biblioteca di paese (Tuglie) in un giorno del mese di luglio dell’anno 2012, mercoledì 25, di sera, durante una festa dedicata alla notte, al passo della notte.

Non accade nulla per caso. C’è sempre una regia dietro gli avvenimenti: Mario Carparelli.
Dei filosofi c’è da fidarsi, non sono mestieranti di bugie.

La notte in prima fila e ancora: Elio Ria, il poeta. Gabriella Torsello e la sua opera pittorica “dolce chiara è la notte’. Il dantista Luigi Scorrano. Il filosofo Sossio Giametta. Mario Carparelli, il vaniniano più famoso.

Un libro di poesia “Il passo della notte“, un libro di filosofia “Il bue squartato e altri macelli. La dolce Filosofia”, Sossio Giametta, Mursia editore, 2012.

Ivano Malorgio, il fotografo.

Il pubblico meraviglioso.

Gabriella Torsello
Elio Ria e Luigi Scorrano
Mario Carparelli e Sossio Giametta 
(Visited 121 times, 1 visits today)