Un ammalato mi diceva: <A che pro i miei dolori? Non sono poeta per poter servirmene o trarne vanità>.

(Visited 25 times, 1 visits today)