(Mary Stevenson Cassatt, Ritratto di Alexander J. Cassatt e suo figlio, Robert Kelso Cassatt, 1885)

L’abbraccio e l’intimità fra padre e figlio è suggestivo. Il rapporto è realizzato con un tratto rigoroso in cui padre e figlio sono visti con tenerezza, senza alcun eccesso di sentimentalismo. Gli occhi di entrambi sono aperti in un’espressione di stupore e al contempo di attenzione al mondo. Abbraccio e sguardo in una simbiosi perfetta di conciliazione con sé stessi. Lo sguardo è limpido in un’atmosfera di benessere domestico. Un perfetto rapporto, geometrico nelle forme e nella sostanza.

Mary Stevenson Cassat (1844-1926), pittrice statunitense, amica e allieva di Degas. Realizzò molti dipinti che ritraggono la vita sociale e privata delle donne della sua epoca, privilegiando il legame tra le madri e i loro bambini. Spirito ribelle contribuì alla rivoluzione impressionista, in particolare Cassat coniugò due culture e mondi differenti, quello americano e quello francese. Collaborò con gli impressionisti francesi, i quali non si riconoscevano in alcun ‘manifesto’ formale e differivano tra loro sia per i temi trattati che pe rla tecnica impiegata. Gli impressionisti preferivano la pittura all’aperto, applicando il colore con singole pennellate sulla tela, in modo che l’occhio potesse percepire il risultato in maniera impressionistica. 

(Visited 26 times, 1 visits today)