Ad ogni rintocco

I poeti non sono  indifferenti al suono della campana del Paese, per quanto vicina o lontana possa battere. Pessoa ce ne dice qualcosa in Impressioni del crepuscolo. Versi  che richiamano altri tempi, quando l’anima echeggiava nel rintocco di una campana. La voce di una campana è la voce del mondo, che si insinua nelle banali cose […]

Il libro dell’inferno

Dei libri che cerco non ho idea. Ho l’idea, però, del libro che un giorno si presentò a me come un demone, e non seppi leggerlo. Ancora adesso mi ritorna in mente quel libro come un gioco linguistico senza regole. Allora, adesso vorrei fingermi demone e mettermi alla ricerca in inferno. Mi fingerò demone per […]

G. & P. Carachino, la storia di un commercio

Chiude lo storico negozio G&P Carachino, unico negozio di calzature di un piccolo paese del Salento, Tuglie.  Il tempo purtroppo è inesorabile allorquando non vi è più continuità di un ‘fare’. La piazza Garibaldi avrà fra poco un tassello in meno, un’assenza che darà nostalgia di un passato; avrà soltanto una storia minuta di un […]

Il mio amico Principe

Sono vent’anni che trascorro le serate estive in compagnia del principe Giovanni Valla della dinastia degli Asburgo. Serate con caffè in ghiaccio e parole in libertà che il principe trasforma con maestria in altre, dando un senso letterale e letterario diverso, manipolando nomi e cognomi, sconvolgendo eventi e immaginando nuovi mondi. Il principe elegante e […]

Il non-tempo di Peppino

E il suo modo di vivere è il più pirotecnico: è quel modo di vivere del tempo, che a noi è concesso per breve e tardi tempo, ma non è lo stesso tempo, è quel tempo giustappunto necessario per destabilizzare quell’equilibrio ammuffito di ordine di tempo che non produce più nulla.  A noi questo è […]

Iperbole

Pegaso è il suo nome. Bianco con criniera morbida e fluente, occhi di fuga, zampe di libertà per assalti, coda in slancio. Sui cieli e sui mari calpesta nuvole e onde con il vento contrario – ventimila leghe sotto il mare. In fuga dal destino degli uomini bianchi pallidi ingrati, inscrive la sfera di cielo […]

Un altro Natale

Era l’alba di un giorno di dicembre ed io cantavo con la rapidità della mia memoria, riaccesi gli occhi e battevo i denti per le incerte foglie morte, guardavo i borghi lamentosi del paese, vedevo moribondi e straccioni, immigrati ammucchiati su navi sempre in transito, un crocifisso spiccava il volo, i pastori si radunavano in […]

La sacerdotessa

Era un giorno di festa. Un gruppo di forestieri all’improvviso irruppe nella piazza del paese gremita di gente e di bancarelle di scapece; gridarono: “Siamo noi gli onesti, noi, solo noi.”  Una donna spilungona, corvessa, alta e sottile come una matita staedtler, vestita di rosso con il cappello di guerrigliera, sputò: “Chi siete, da dove venite, […]

Le stelle di Hack

La conobbi fra le pagine dei suoi libri e m‘innamorai delle sue stelle. Margherita era donna di geometrie lunari, straordinariamente scienziata. Mi è sempre piaciuta questa donna onesta, che ha conseguito risultati importanti in ambito scientifico grazie alla sua tenacia, pazienza e capacità di ricerca. In astronomia il progresso della conoscenza è stato straordinario. Abbiamo, […]