In nome del prete

Eccolo il nostro secolo: egoismo contro libertà, rarefazione contro concretezza, superbia contro umiltà, spregiudicatezza contro moderazione. La nostra vita purtroppo non si fonda su una reciproca premura, si basa invece sulla giusta competizione e altre simili definizioni che la finanza e il potere coniano al solo fine di giustificare appositi misfatti a danno dei più deboli, contribuendo ad innalzare l’ostilità, il risentimento, l’odio sociale.